Mario Iannelli

Se per giovane intendiamo i primi dieci anni di lavoro, sicuramente è un privilegio poter seguire sin dagli inizi il lavoro di un artista, e anche emozionante perché si avvertono delle notevoli potenzialità. Ai miei inizi, nel 2006, ho avuto il privilegio di conoscere e collaborare con artisti che non era giovani, ma erano forse ancora più giovani dentro: questa osservazione è stata impressionante e illuminante.

Leggi l’intervista

artalkers

artalkers