Le parole famose

Balint Bolygo

Penso che l’arte debba essere accessibile a tutti i livelli. L’arte di qualità dovrebbe avere molti livelli di esperienza, come la buccia di una cipolla. La percezione e l’interpretazione dovrebbero consistere in molti livelli che possono essere tutti accessibili sia se sei un critico d’arte o un bambino di 2 anni. Alcune persone sono felici sbucciando i primi strati, mentre altre sbucciano sempre di più per avere un’esperienza più profonda.

Leggi l’intervista

Balint Bolygo
Artista

Yoko Ono

L’immaginazione è tutto! Prima bisogna immaginare delle cose e qualche volta l’immaginazione prende forma come desiderio. Quando desideriamo siamo anche in grado di riuscire a realizzare i nostri desideri.

Leggi l’intervista

Yoko Ono
Artista, musicista

Antonio Barrese

Dopotutto, il mondo attende sempre di essere ripensato, immaginato e riprogettato dalle fondamenta, e questo è il compito degli artisti.

Leggi l’intervista

Antonio Barrese
Artista, designer

Carlo Bernardini

Il tempo è un’entità astratta ed anch’essa è soggetta alle variabili indotte nella nostra percezione

Leggi l’intervista

Carlo Bernardini
Artista

Pino Pinelli

La pittura ti sbrana se non la domini, ed è difficile non cadere nel retorico o nell’eccesso. Compito dell’artista è quello di trasformare un materiale conosciuto in enigma.

Leggi l’intervista

Pino Pinelli
Artista

Ugo La Pietra

Ho sempre pensato che occorra operare nel tentativo di rompere le barriere tra interno e esterno, spazio privato e spazio pubblico, tra centro e periferia, tra globalizzazione e diversità, tra naturale e virtuale!

Leggi l’intervista

Ugo La Pietra
Artista, architetto, designer